https://religiousopinions.com
Slider Image

Cosa dice la Bibbia sul digiuno per la quaresima?

Quaresima e digiuno sembrano andare insieme naturalmente in alcune chiese cristiane, mentre altre considerano questa forma di abnegazione una questione personale e privata.

È facile trovare esempi di digiuno sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento. Ai tempi dell'Antico Testamento, il digiuno fu osservato per esprimere dolore. A partire dal Nuovo Testamento, il digiuno ha assunto un significato diverso, come modo per concentrarsi su Dio e sulla preghiera.

Un tale focus era l'intento di Gesù Cristo durante il suo digiuno di 40 giorni nel deserto (Matteo 4: 1-2). In preparazione al suo ministero pubblico, Gesù ha intensificato la sua preghiera con l'aggiunta del digiuno.

Oggi molte chiese cristiane associano la Quaresima ai 40 giorni di Mosè sulla montagna con Dio, al viaggio di 40 anni degli israeliti nel deserto e al periodo di 40 giorni di digiuno e tentazione di Cristo. La Quaresima è un periodo di cupa autoesame e penitenza in preparazione alla Pasqua.

Il digiuno quaresimale nella Chiesa cattolica

La Chiesa cattolica romana ha una lunga tradizione di digiuno per la Quaresima. A differenza della maggior parte delle altre chiese cristiane, la Chiesa cattolica ha norme specifiche per i suoi membri riguardanti il ​​digiuno quaresimale.

Non solo i cattolici digiunano il mercoledì delle ceneri e il venerdì santo, ma si astengono anche dalla carne in quei giorni e tutti i venerdì durante la Quaresima. Il digiuno, tuttavia, non significa la completa negazione del cibo.

Nei giorni di digiuno, i cattolici possono consumare un pasto completo e due pasti più piccoli che, insieme, non costituiscono un pasto completo. I bambini piccoli, gli anziani e le persone la cui salute sarebbe compromessa sono esenti dalle norme sul digiuno.

Il digiuno è associato alla preghiera e all'elemosina come discipline spirituali per allontanare l'attaccamento di una persona dal mondo e focalizzarlo su Dio e sul sacrificio di Cristo sulla croce.

Il digiuno per la quaresima nella chiesa ortodossa orientale

La Chiesa ortodossa orientale impone le regole più severe per il digiuno quaresimale. La carne e altri prodotti di origine animale sono vietati la settimana prima della Quaresima. La seconda settimana di Quaresima, vengono consumati solo due pasti completi, il mercoledì e il venerdì, anche se molti laici non rispettano le regole complete. Nei giorni feriali durante la Quaresima, ai membri viene chiesto di evitare carne, prodotti a base di carne, pesce, uova, latticini, vino e olio. Il Venerdì Santo, i membri sono invitati a non mangiare affatto.

Quaresima e digiuno nelle chiese protestanti

La maggior parte delle chiese protestanti non hanno regolamenti sul digiuno e sulla Quaresima. Durante la Riforma, molte pratiche che avrebbero potuto essere considerate "opere" furono eliminate dai riformatori Martin Luther e John Calvin, in modo da non confondere i credenti a cui veniva insegnato la salvezza solo per grazia.

Nella Chiesa episcopale, i membri sono incoraggiati a digiunare il Mercoledì delle Ceneri e il Venerdì Santo. Il digiuno deve anche essere combinato con la preghiera e l'elemosina.

La Chiesa presbiteriana rende il digiuno volontario. Il suo scopo è sviluppare una dipendenza da Dio, preparare il credente ad affrontare la tentazione e cercare la saggezza e la guida di Dio.

La Chiesa metodista non ha linee guida ufficiali sul digiuno, ma lo incoraggia come una questione privata. John Wesley, uno dei fondatori del metodismo, digiunava due volte a settimana. Durante la Quaresima viene anche incoraggiato il digiuno o l'astensione da attività come guardare la televisione, mangiare cibi preferiti o fare hobby.

La Chiesa Battista incoraggia il digiuno come un modo per avvicinarsi a Dio, ma lo considera una questione privata e non ha giorni fissi in cui i membri dovrebbero digiunare.

Le assemblee di Dio considerano il digiuno una pratica importante ma puramente volontaria e privata. La chiesa sottolinea che non produce merito o favore da parte di Dio, ma è un modo per aumentare la concentrazione e acquisire autocontrollo.

La Chiesa luterana incoraggia il digiuno ma non impone ai suoi membri di digiunare durante la Quaresima. La Confessione di Augusta afferma:

"Non condanniamo il digiuno in sé, ma le tradizioni che prescrivono determinati giorni e determinate carni, con pericolo di coscienza, come se tali lavori fossero un servizio necessario".

fonti

catholicanswers.com, abbamoses.com, episcopalcafe.com, fpcgulfport.org, umc.org, namepeoples.imb.org, ag.org e cyberbrethren.com.

Engimono: definizione, origini, significato

Engimono: definizione, origini, significato

I 6 migliori libri introduttivi sull'Islam

I 6 migliori libri introduttivi sull'Islam

Crea un altare alimentare per Mabon

Crea un altare alimentare per Mabon